VIAGGIO A NEW YORK: LA CITTÀ IN 5 GIORNI

Oggi voglio portarvi a New York, la grande mela che tanti sognano di visitare, la città delle mille luci, set cinematografico di innumerevoli film e serie TV che hanno fatto la storia del cinema. Immagini impresse nella memoria di molti e che rendono questa città una delle più desiderate al mondo.
Se devo essere sincera, per me non è stato amore a prima vista, ci sono voluti 5 viaggi e una guida d’eccezione come Kiara Di Paola per farmi apprezzare a fondo “the City”.
L’impressione che si ha arrivando a Manhattan per la prima volta è di confusione: rumori, traffico …traffico, luci, gente…gente e odore di cibo ad ogni angolo. C’è chi ne rimane immediatamente estasiato e chi si trova spaesato e sopraffatto.
Le domande che arrivano al nostro team di esperti riguardo i viaggi a New York sono molte. La prima è certamente: “quanti giorni servono per vedere le principali attrazioni?
La risposta non è semplice perchè ci vorrebbero mesi per visitare tutti e 5 i distretti (Manhattan, Brooklyn, Bronx, Queens, Staten Island). Naturalmente, per un primo viaggio e per poter vedere le attrazioni più famose, possono essere sufficienti dai 5 ai 7 giorni.
Dove si trovano le attrazioni più famose? Nell’isola di Manhattan e in un piccolissimo “pezzettino” di Brooklyn.
Cosa visitare a Manhattan?  La lista è piuttosto lunga ma voglio suggerirvi un programma di viaggio che non delude mai i nostri clienti viaggiatori.

Giorno 1: Arrivo con volo dall’Italia, solitamente nel pomeriggio o sera, trasferimento in Hotel (privato o condiviso, sconsiglio metropolitane e mezzi pubblici con valige e dopo un lungo volo). Piccola passeggiata nei pressi dell’hotel scelto.

Giorno 2: Midtown
Il fulcro della vita notturna, dei teatri e dello shopping è Midtwon e per cominciare ad entrare nel cuore della città non c’è nulla di meglio che partire da qui visitando il Rockefeller Center, la cattedrale di San Patrizio, Times Square fino ad arrivare all’Empire State Building e a Central Station.  

Rockefeller Center
Times Square
Central Station New York
Central Station

Giorno 3: Central Park e Musei  
Chi di voi non conosce il famosissimo Central Park di New York? Vi assicuro che passeggiare a Central Park è davvero una meraviglia! Se siete interessati ai dinosauri il vostro percorso potrebbe iniziare nell’Upper West Side con il Museo di Storia Naturale. Da li passeggiando a bordo parco verso sud si arriva di fronte all’edificio dove John Lennon fu ucciso e sempre in quella zona si può entrare nel parco e vedere il mosaico, regalato dalla città di Napoli, con la scritta “Imagine”.

Imagine Mosaico Central Park
Mosaico Imagine

Potrete poi proseguire in direzione del Bow Bridge, luogo iconico di tanti film, e attraversare orizzontalmente il parco sino ad arrivare sul Museum Mile.

Bow Bridge Central Park
Bow Bridge

Questa strada che costeggia il parco nella zona Est conta un gran numero di musei tra cui i famosissimi Metropolitan Museum e Guggenheim.

MET NYC
Metropolitan Museum

Se i musei non vi interessano e siete maggiormente attirati dallo shopping proseguendo verso sud sul Museum Mile sarete già sulla 5th Avenue dove molti marchi di alta moda hanno bellissimi negozi. Non perdete un giretto da Tiffany per strabiliarvi davanti a gioielli incredibili. Per il 2020 il Blu Box Cafè, dove fare una “colazione da Tiffany”, aperto all’interno del negozio, sarà in ristrutturazione, ma se state pensando ad un viaggio nel 2021 non dimenticate di prenotare il posto con largo anticipo!!

Tiffany & Co NYC in un giorno di pioggia
Tiffany in un giorno di pioggia a New York

Giorno 4: Lower Manhattan e Brooklyn
Non si può andare a New York e non visitare la liberty Island dove si trova la Statua della Libertà, simbolo importantissimo per la città e per tutti gli Stati Uniti. Il giro in battello include Liberty Island ed Ellis Island dove si trova il museo dell’immigrazione, altrettanto interessante e toccante. Il consiglio per non fare lunghe code è di recarsi a Battery park molto presto al mattino e ricordatevi di non portare oggetti pericolosi perché verrete controllati quasi come ai controlli dell’aeroporto.

Statua Libertà New York
Statua della Libertà

Una volta tornati a Battery park potete dirigervi verso nord e a breve distanza dallo sbarco troverete la conosciutissima statua del Toro di Wall Street! Considerate che se vorrete fare una foto dovrete mettervi in fila …o almeno era così fino a poco prima dell’emergenza COVID-19.

Toro Wall Street
Toro di Wall Street

Proseguendo ancora verso nord arriverete al World Trade Center (ground zero): passeggiando nell’area troverete le due enormi vasche costruite sulle fondamenta delle due torri gemelle in memoria di chi ha perso la vita l’11 settembre 2001. Molto, molto forte l’esperienza del Museo dell’11 Settembre, dove si ripercorrono i tragici momenti di quel giorno attraverso testimonianze video e reperti. Se invece volete visitare la città dall’alto, uno dei più recenti piani di osservazione si trova sulla Freedom Tower!

Freedom Tower - One World trade Center
Freedom Tower

Una volta terminata la visita potete entrare nella meravigliosa stazione della metropolitana “Oculus”, pensata e disegnata dall’architetto Calatrava.

Oculus di Calatrava NYC
Oculus di Calatrava

Prendete la metropolitana e spostatevi a Brooklyn. Passeggiate a Dumbo, nel Brooklyn Heights e per finire attraversate il ponte di Brooklyn in direzione Manhattan al calar del sole!

Dumbo Brooklyn
Dumbo
Ponte di Brooklyn
Ponte di Brooklyn

Giorno 5: High line e partenza
Generalmente i voli per l’Italia partono nel tardo pomeriggio o sera per cui si ha il tempo durante la giornata di fare qualche visita e gli ultimi acquisti per portare a casa qualche ricordo. Un percorso che si trova a Manhattan a ridosso dell’Hudson River è la High Line, una ex linea ferroviaria sopraelevata che è stata riconvertita a parco pedonale. Ho camminato sulla High Line per ben 3 volte, in 3 periodi dell’anno diversi ed è sempre stata una emozione! Tutta la zona della High line e soprattutto Hudson Yards è stata riqualificata con palazzi, strutture, statue e grattacieli di nuovissima generazione. Gli scorci della città che si hanno durante il cammino sono indimenticabili.

High Line New York
High Line

 Non perdetevi poi una passeggiata su The Vessel la struttura a nido d’ape di Hudson Yards, un su e giù di scale molto scenografico e divertente. Sempre in questa zona è sorto l’ultimo punto di osservazione dall’alto della città, Edge Observation Deck, una terrazza esterna fatta di vetri, inaugurata quest’anno poco prima della chiusura per Pandemia, che si trova al centesimo piano di un grattacielo.

Vessel New York
Vessel

Un’altra domanda che riceviamo più frequentemente è: “quale aeroporto è più vicino e comodo a Manhattan? L’aeroporto più vicino è certamente quello di La Guardia ma i voli intercontinentali dall’Europa arrivano solitamente a Newark e JFK Airport. Uno dei modi più comodi e convenienti per raggiungere Manhattan è lo shuttle condiviso disponibile da tutti e 3 gli aeroporti.

Esistono dei pass per visitare la città? Qual è il migliore? C’è solo l’imbarazzo della scelta di pass utilizzabili per visitare le maggiori attrazioni di New York: Explorer Pass, City Pass, the New York Pass. Il mio consiglio è prima di tutto capire quali siano gli ingressi che desiderate acquistare e in base a ciò scegliere il pass più adatto e conveniente.  Noi di Lasciati Viaggiare siamo a disposizione per darvi consigli e suggerimenti.

Qual è la miglior posizione dove scegliere un Hotel? Per potersi muovere meglio e non perdere troppo tempo sarebbe necessario pernottare a Manhattan. La zona che personalmente suggerisco è l’Upper West Side non lontano dal Museo di Storia Naturale.
L’area è molto meno caotica di Midtown e ugualmente comoda grazie alla rete metropolitana.

Booking.com

Qual è il periodo migliore per visitare New York?  Un viaggio nella Big Apple può essere fatto in qualsiasi periodo dell’anno. Ogni stagione ha la propria magia, eventi, spettacoli, installazioni temporanee e atmosfera. Uno dei momenti più richiesti è il Capodanno ma posso assicurarvi che in qualsiasi periodo decidiate di visitarla non rimarrete delusi e ogni volta che tornerete troverete una città diversa ed emozionante.

Se volete vivere la città come dei veri Newyorchesi e godervi il viaggio senza troppi pensieri non perdete i nostri tour accompagnati!!
Se siete curiosi di sapere come siano i nostri viaggi accompagnati guardate il video!