LONDRA IN 4 GIORNI

Londra: la città più iconica di sempre.
In questo articolo vi raccontiamo cosa vedere a Londra in 4 giorni. 
Ecco alcuni dei luoghi da visitare a Londra in 4 giorni:

Londra in 4 giorni
  • Westminster
  • Buckingham Palace
  • Tate Britain
  • London Eye
  • Tower of London
  • Tate Modern
  • Leadenhall market
  • Shoreditch
  • British museum
  • Covent garden
  • Camden Town
  • West End
  • Harrods
  • Notting Hill

Cosa fare a Londra in 4 giorni 

Per far sì che possiate visitarla al meglio abbiamo creato un itinerario ottimizzato e concentrato in 4 giorni, dove i primi due giorni sono intercambiabili a seconda di quale sia l’aeroporto di arrivo e partenza. 

Andiamo quindi a vedere cosa fare a Londra in 4 giorni.

ITINERARIO: Londra in 4 giorni

GIORNO 1- LONDRA IN 4 GIORNI

Gli aeroporti più utilizzati per i voli provenienti dall’Italia sono Heathrow, Gatwick e Stansted.

Se atterrate a Heathrow o Gatwick è sicuramente più comodo per voi avere una sistemazione in zona VictoriaHeathrow è collegato dalla Piccadilly line della metropolitana, che è quella di colore blu nella mappa che troverete in tutte le stazioni principali della Tube. Da Gatwick invece c’è il treno espresso ogni 10-20 minuti circa che arriva a Victoria Station in mezz’ora.

Abbazia di Westminster

Da qui potete iniziare a visitare la città da una delle zone più centrali che è Westminster dove sono concentrati i luoghi più conosciuti di Londra: l’abbazia di Westminster, la House of Parliament con il Big Ben, una passeggiata per Downing Street, dove al numero 10 si trova la residenza del Primo Ministro, per raggiungere St. James’s park attraverso il quale potrete arrivare a Buckingham Palace, il palazzo cittadino della famiglia reale inglese, dove ogni giorno alle 11.30 da maggio a giugno ha luogo il famoso Cambio della Guardia.

Buckingham Palace

Nei restanti mesi dell’anno la cerimonia ha luogo solo ogni due giorni ed è ovviamente annullata in caso di pioggia. Se invece volete subito immergervi nei luoghi della cultura londinesi allora seguite il lungofiume verso sud per incontrare la Tate Britain, famosa per conservare una delle maggiori collezioni di opere realizzate dal gruppo di pittori inglesi conosciuti come Preraffaelliti. Tornando verso nord, per un momento di svago, attraversate Westiminster Bridge per salire sul London Eye, la ruota panoramica della città, che di sera regala un panorama mozzafiato.

London Eye

GIORNO 2- LONDRA IN 4 GIORNI

Se atterrate all’aeroporto di Stansted invece conviene allora alloggiare e iniziare la vostra visita dall’east end, la zona est di Londra. Con il National Express coach o lo Stansted express train potrete raggiungere Liverpool street station, situata nel cuore della City che non è solo il centro della finanza ma anche la parte più antica della città. Potete iniziare il vostro tour dalla Tower of London per vedere la famosa collezione dei gioielli della Corona inglese, per poi continuare con una bellissima passeggiata lungo il Tamigi nella zona chiamata Southbank.

Tower of London

Lungo la vostra passeggiata incontrerete il famosissimo London Bridge e il Borough market, dove potrete acquistare anche prodotti italiani: sono presenti infatti tantissimi stand di eccellenze del nostro Paese. Proseguendo incontrerete il National theatre e lo Shakespeare Globe, il teatro dove ogni anno la Shakespeare company propone una stagione teatrale proprio dedicata al grande drammaturgo. Infine, non potete non fare visita alla Tate modern, il museo di arte moderna più visitato al mondo ospitato in una ex centrale elettrica. E’ venuto il momento di attraversare di nuovo un ponte e questa volta si tratta del Millennium bridge che i fan di Harry Potter sicuramente ricorderanno nel sesto capitolo cinematografico della saga. Un’ultima visita all’edificio religioso più imponente della Gran Bretagna, St. Paul’s cathedral, capolavoro dell’architetto Christopher Wren, prima di tornare verso est dove potremo dedicarci ad un po’ di shopping in giro per i famosi mercati di Londra. Merita una visita Leadenhall market, altro luogo decisamente noto ai potteriani: è infatti la location utilizzata per allestire Diagon alley, la strada dove gli studenti di Hogwarts si recavano per acquistare il materiale necessario.

Leadenhall market

Per concludere la giornata ci spostiamo a Shoreditch, noto quartiere frequentato dagli amanti del vintage: qui infatti, in particolare in Brick lane, troverete tantissimi negozi dove fare acquisti di abiti second hand e pezzi di arredamento retrò.

In ultimo, esattamente dietro a Liverpool street station, concediamoci una birra o una cenetta in uno dei tanti localini all’interno dell’Old Spitafield market.

GIORNO 3- LONDRA IN 4 GIORNI

E’ venuto il momento di esplorare Holborn, una delle zone della central London più ricca di teatri: Londra è infatti famosa per i suoi teatri dove potrete assistere a uno dei tanti musical in scena al momento. Come acquistare i biglietti? Il modo migliore è recarsi alla biglietteria del teatro qualche ora prima dello spettacolo, si possono trovare i biglietti invenduti che spesso sono ottimi posti a ottimi prezzi. Arriviamo con la metropolitana a Tottenham court road dove la prima tappa di oggi sarà il British museum, uno dei musei più antichi del mondo che conserva una delle collezioni archeologiche più ricche e rinomate.

British Museum

Se non siete grandi amanti dei musei non preoccupatevi non dovete per forza passarci tutta la mattina, vale però sempre la pena un’occhiata anche perché i musei a Londra sono ad accesso libero. Usciti dal British ci dirigiamo verso Covent garden, il mercato coperto famoso per essere il luogo di incontro tra il senzatetto James e il famoso gatto rosso Bob, diventato poi il suo amico inseparabile. A Covent Garden c’è l’imbarazzo della scelta per il pranzo ma potete anche spingervi verso Neal’s yard, una corte interna piena di localini, bars e ristoranti molto apprezzata per i suoi colori vivaci. Dopo pranzo ci spostiamo verso Trafalgar square con i suoi iconici leoni e l’imponente edificio che ospita la National Gallery, per poi andare verso Piccadilly circus e da lì prendere Shaftesbury avenue e tornare su Charing cross, una via molto vivace e famosa per le sue librerie. Pensate che in una piccola traversa chiamata Cecil court ci sono solo e unicamente librerie!

Cecil Court

E’ ora di un po’ di shopping: andiamo allora in Oxford street, una delle vie dedicate alle grandi catene di negozi e perché no, magari costeggiamo anche una parte del gigantesco Hyde park. Ma la giornata non è ancora finita! Non c’è niente di meglio di una serata a Camden town, il quartiere nord della città simbolo del punk. Potreste anche fare una tappa intermedia e fermarvi a Baker street per vedere la famosa porta numero 221B di Sherlock Holmes, oggi sede del museo a lui dedicato.

 Baker street

Camden town è una vera e propria città nella città, piena di locali dove spesso potrete trovare una serata open mic, microfono aperto, se volete provare a buttarvi sul palco e cantare qualcosa!

GIORNO 4 – LONDRA IN 4 GIORNI

Il nostro ultimo giorno a Londra lo dedichiamo al west end, la zona sud-ovest della città. Immancabile visita al Victoria&Albert museum che ha da poco aperto una nuova ala raggiungibile direttamente dalla metropolitana. Questo quartiere, molto chic e residenziale, è ricchissimo di musei: nello stesso isolato accanto al V&A potrete visitare anche il Science museum e il Natural history museum. Non solo musei però! Essendo l’ultimo giorno, lo shopping è doveroso e non c’è niente di meglio dei magazzini Harrods dove vi perderete fra oggettistica brandizzata e cibo di lusso.

Harrods

Spostiamoci verso i Kensington gardens anche perché lo shopping non è ancora finito: da qui raggiungiamo Notting hill, romantico quartiere dove, beh non troverete Hugh Grant nella sua libreria, ma vi piacerà tantissimo il Portobello road market, che si tiene due volte la settimana, il mercoledì e il sabato e dove una tazza da tea tipica inglese a un pound sicuramente finirà nella vostra valigia come ricordo di questo indimenticabile viaggio.

Notting Hill