Viaggio a Bangkok: alla scoperta della capitale della Thailandia

bangkok

Bangkok è una città davvero sorprendente, tappa immancabile durante un viaggio nella meravigliosa Thailandia, di cui è la capitale. Situata sulle rive del fiume Chao Praya, è un’affascinante sintesi tra antico e moderno, tra templi e grattacieli. Ecco perché questa metropoli cosmopolita difficilmente non affascina il visitatore, che qua può trovare attrazioni da visitare ed esperienze da vivere.

Cosa vedere e cosa fare a Bangkok

Bangkok, proprio per questo suo dualismo tra antico e moderno ha tantissimo da offrire, sia a livello naturalistico che architettonico. Ecco quali sono le principali attrazioni della capitale della Thailandia.

PALAZZO REALE: è la zona turistica più visitata della città. Il Palazzo, situato sulla sponda del fiume Chao Phraya, è stato la dimora dei sovrani thailandesi per molto tempo. Progettato e realizzato nel 1782, il complesso è costituito da oltre 100 edifici, palazzi e padiglioni, circondati da un muro lungo quasi 2 km.

TEMPIO DEL BUDDHA DI SMERALDO: una cappella reale in cui si trova questa incredibile statua ricavata da un unico pezzo di giada verde, che secondo la leggenda venne ritrovata nel 1434 a Chiang Rai a seguito di un temporale, durante il quale cadde dal cielo.

Bangkok: il Buddha di Smeraldo

PALAZZO CHAKRI MAHAT PRASAT: un palazzo reale costruito da re Rama V come residenza in cui visse; qui è possibile esplorare tutti gli edifici e il museo.

WAT PHO: è da sempre considerata come la seconda attrazione turistica di Bangkok, in quanto è uno dei più antichi templi buddisti. Al suo interno è conservato il più grande Buddha sdraiato della città, di circa 45 metri di lunghezza e 15 di altezza. Questa statua rappresenta la morte di Buddha e i suoi piedi sono finemente decorati con madreperla e scene augurali intarsiate. All’interno del tempio è possibile ammirare anche altri 394 Buddha d’oro e 4 Chedis reali ricoperti di ceramiche colorate.

Bangkok: Wat Pho Buddha sdraiato

WAT ARUN: è un templio molto interessante, poiché si trova sull’altro lato del fiume e per arrivarci dovai prendere una barca che ti farà scendere proprio di fronte all’ingresso. È noto per il suo Prang di 82 metri, ricoperto da piccoli pezzi di porcellana colorata. È circondato da 4 piccoli prang tempestati di mosaici.

Bangkok: Wat Arun

KHAO SAN ROAD: Come già accennato in precedenza, Khao San Road è una delle strade più famose della città, che recentemente si è popolata di numerosi bar, ristoranti e locali notturni, che l’hanno resa uno dei luoghi del divertimento più frequentati da ogni tipologia di turista. Si tratta, inoltre, di una tappa fondamentale per i viaggiatori low-cost, che qui trovano la possibilità di consumare pasti piuttosto economici.

Bangkok: Khao San Road

PARCO DUSIT: situato nell’omonimo quartiere, nacque dalla passione di Re Rama V per la cultura occidentale, che volle questo complesso di palazzi e residenze reali ispirato all’architettura delle grandi capitali europee. L’edificio più bello è senza dubbio Palazzo Vimanmek, l’antica residenza reale, con la sua particolarità di essere la struttura più grande al mondo realizzata in tek dorato, senza l’uso di un solo chiodo! Molto interessanti anche la Statua equestre di Re Rama V che domina la Piazza Reale all’ingresso del parco; la Sala del Trono Abhisek, un piccolo edificio che è un connubio di stile vittoriano e moresco; il Museo Nazionale degli Elefanti Reali, animali estremamente importanti per la storia e la cultura thailandese e la Sala del Trono Anantha Samakorn, in cui si svolse la cerimonia di incoronazione di Re Rama VI, che è praticamente un pezzo d’Italia a Bangkok. La sua realizzazione fu supervisionata da alcuni architetti italiani e vennero utilizzate materie prime importate dall’Italia, soprattutto il pregiato marmo di Carrara. Anche i pittori e gli scultori che presero parte al progetto furono italiani – insomma, un’opera di grande ingegno 100% italiano!

Bangkok: Dusit Park

I mercati da esplorare a Bangkok

Bangkok è una città sempre viva h24, troverai sempre per le strade persone che camminano, bancarelle e street food. Chinatown è uno dei quartieri più famosi. Ci sono tantissimi mercati: il più conosciuto è il Chattuchak Weekend Market, aperto solo il sabato e la domenica. Ha una superficie talmente vasta che all’ingresso viene distribuita una mappa per poterlo visitare al meglio. Il mercato è diviso in sezioni distinte: vestiti, scarpe, gioielli, souvenir e cibo. Molto suggestivo è anche il Mercato degli Amuleti, e non bisogna assolutamente perdere i mercati galleggianti, nei quali la gente del luogo vende la propria merce da piccole imbarcazioni. Il più importante è quello di Khlong Lat Mayom, il più turistico invece quello di Damnoen Saduak.

Bangkok: i mercati galleggianti

Non solo storia, ma anche sguardo verso il futuro

Bangkok è anche una città ricca di opportunità che guarda al futuro; ciò è visibile salendo in cima a uno dei numerosi rooftop della città, dai quali è possibile ammirare un bellissimo e unico paesaggio urbano, mentre si gusta un’ottima cena in stile Thai.

Il Polmone Verde di Bangkok

Il Lumphini Park è il vero polmone verde della città. Si tratta di un parco di 58 ettari circondato dai grattacieli, punto di riferimento per tempo libero e relax degli abitanti di Bangkok e tappa da non perdere per i turisti.

Bangkok: Lumphini Park

I centri commerciali di Bangkok

Molto apprezzati dai turisti sono anche i centri commerciali di Bangkok, i più famosi sono: l’Emporium e il Siam Paragon, situati nella zona di Siam Square.

Ammirare Bangkok dall’alto

Salendo su Wat Saket è possibile ammirare la città nella sua interezza, uno spettacolo davvero unico e suggestivo. Per raggiungerlo bisogna salire alcuni gradini, ammirando nel mentre fontane, statue e gong, che si possono suonare per attirare a sé fortuna, amore o denaro.

Bangkok: Wat Saket

Esperienze da fare a Bangkok

LA CROCIERA SUL FIUME: una vera avventura, che può essere molto romantica. Navigando sul fiume Chao Praya è possibile ammirare templi e monumenti da una diversa prospettiva. Suggestiva da fare anche alla sera, consumando nel frattempo un’ottima cena.

Bangkok: Chao Praya

ASSISTERE A UN INCONTRO DI MUAY THAI: Lo sapevi che a Bangkok è possibile assistere a un incontro di boxe thailandese? La Muay Thai è lo sport nazionale più amato, nonché un’arte marziale antichissima. I due principali stadi di Muay Thai sono lo stadio Lumpini e lo stadio Rajadamnern.

Bangkok: esplorando la città

PROVARE UN MASSAGGIO TRADIZIONALE THAILANDESE: Per concludere il viaggio nel migliore dei modi è d’obbligo prenotare un massaggio relax tradizionale tailandese. Quasi tutti gli hotel offrono questo servizio poiché al loro interno è presente quasi sempre una spa. Una coccola meritatissima dopo tutto il girovagare che ti attende in questa città!

Vicino a Bangkok: Kanchanaburi e il ponte sul fiume Kwai

Kanchanaburi è una città raggiungibile in poco tempo da Bangkok, e per chi ha a disposizione un po’ più di tempo è senz’altro un’escursione da inserire nella lista di cose da fare durante un viaggio in Thailandia. Si tratta di una provincia ricca di attrazioni da mozzare il fiato, come il ponte sul fiume Kwai e la Ferrovia della Morte, costruiti con il sacrificio di migliaia di prigionieri di guerra durante la Seconda Guerra Mondiale; il Muang Sing Historical Park, sito archeologico che comprende le rovine di un’antica cittadina fortificata dell’Impero Khmer; Erawan National Park, con le sue cascate, che costituiscono una vera e propria oasi immersa nella giungla.

Bangkok: Ferrovia della Morte di Kanchanaburi

Dove dormire a Bangkok, capitale della Thailandia

Ovviamente, per recarsi in Thailandia è sempre meglio affidarsi a un’agenzia viaggi che conosce la meta e sa indicarti la soluzione, non solo più comoda e affine alle tue esigenze, ma anche più sicura. Queste però sono 3 strutture alberghiere consigliate, in cui soggiornare a Bangkok.

STABLE LODGE: questa struttura alberghiera ha 3 stelle e i suoi prezzi sono piuttosto vantaggiosi. La posizione è centrale e al suo interno ci sono una piscina, un ristorante e connessione wifi gratuita. Nelle vicinanze si trovano numerosi locali di intrattenimento.

THE ROSE RESIDENCE: un hotel a 4 stelle con ristorante interno, parcheggio, bar e giardino. Le camere sono moderne e spaziose, dotate di tutti i comfort. La colazione è inclusa e la sua posizione è molto centrale.

bangkok

TAI PAN HOTEL: anche questo è un albergo 4 stelle situato vicino alla stazione Skytrain di Asok. Il ristorante interno propone piatti thailandesi, giapponesi ed europei e c’è anche una piscina. Si trova vicino a quasi tutte le principali attrazioni turistiche della capitale.

Prima di partire per un viaggio in Thailandia è bene attrezzarsi e sottoscrivere un’assicurazione sanitaria, su cui fare affidamento anche solo in caso di qualche leggero malanno e una polizza annullamento che ti restituisce i soldi spesi nel caso non riuscissi più a partire per la tua vacanza. Per muoversi in loco, invece, puoi affittare un’auto, in modo da avere massima libertà e autonomia.

Se vuoi concederti un viaggio indimenticabile scopri la nostra offerta di Capodanno in Thailandia o la nostra proposta di Viaggio di nozze in Thailandia e contattaci per un preventivo personalizzato!

LOS ANGELES IN DUE GIORNI: COSA VEDERE

La passione per i viaggi accomuna tantissime persone, ma decidere una meta tra tante a volte è davvero una scelta ardua. Le motivazioni che spingono le persone a viaggiare sono molteplici: divertimento, lavoro, il desiderio di compiere almeno una volta nella vita un viaggio da soli. Ma la domanda rimane sempre la stessa: quale meta scegliere? Da numerose ricerche è emerso che è Los Angeles il viaggio da sogno per molti italiani.

Prima di iniziare con un piccolo tour virtuale, ecco alcuni consigli pratici per visitare Los Angeles:

  • Indossare scarpe comode
  • Avere sempre con sé una bottiglietta d’acqua
  • Muoversi con i mezzi pubblici o in taxi
  • Non soffermarsi troppo in un luogo
  • Avere la cartina della città
  • Avere un power bank per ricaricare il proprio smartphone
Los Angeles in due giorni: skyline

Due giorni a Los Angeles: cosa vedere?

Cosa vedere in due giorni a Los Angeles, allora? La città di Los Angeles è situata sulla costa sud della California la caratteristica principale è che presenta una grande varietà di paesaggi; infatti, si possono scorgere zone desertiche, passando alle colline di un verde unico, fino ad arrivare alle spiagge affacciate sull’oceano. Una piccola curiosità su Los Angeles è che viene definita Città degli Angeli e ha una vasta area metropolitana, che conta circa 87,940 km². La vastità del territorio ovviamente include anche le contee di Ventura, San Bernardino, Riverside e Orange, e ha circa 18 milioni di abitanti, motivo per cui è considerato uno degli agglomerati più popolosi dell’America.

Los Angeles in due giorni: street art

Ecco quali sono le cose da vedere assolutamente a Los Angeles:

I musei:

il più famoso è il Getty Center, che presenta una vasta collezione di dipinti e sculture, passando dall’arte greca fino alla modernità dei giorni nostri. Molto interessante è anche il LACMA, che letteralmente significa Los Angeles County Museum, che è un museo d’arte con collezioni di diverse epoche storiche. Chi preferisce invece l’arte contemporanea, può visitare il MOCA, che letteralmente significa Museum of Contemporary Art, e il The Broad, che presenta un’architettura avveniristica; tutto questo si trova a Downtown Los Angeles.

Los Angeles in due giorni: Downtown

I quartieri di Downtown:

Sempre nella zona è possibile visitare il Fashion District, Little Tokyo, Chinatown, Grand Central Market, Grand Park e il Los Angeles City Hall.

Per chi ama gli apertivi Downtown è una tappa obbligatoria, meno turistica poiché zona di uffici, ma qui ha vita la vera Los Angeles post work.

Los Angeles in due giorni: China Town

L’osservatorio:

rinomato è il Griffith Observatory, che è il più importante osservatorio noto per lo studio dello spazio.

Los Angeles in due giorni: Griffith Observatory

Cinema:

Una delle zone sicuramente più famose di Los Angeles è Hollywood, il quartiere del cinema, in cui vengono girati film tra i più famosi nella storia, primo fra tutti C’era una volta a Los Angeles, con la presenza del celebre attore Bruce Willis. I luoghi più visitati per gli appassionati del cinema sono:

  • la Walk of Fame di Hollywood Boulevard, che ha ormai raggiunto una lunghezza di circa due chilometri e che rende omaggio a tutti i più importanti personaggi del mondo dello spettacolo, sia statunitense che internazionale, con targhe commemorative a forma di stella
  • gli Universal Studios: Los Angeles ha ospitato anche le produzioni cinematografiche di Ritorno al futuro, Kill Bill e Beverly Hills 90210
  • punto panoramico dal quale si può ammirare l’iconica scritta HOLLYWOOD
  • il TCL Chinese Theatres, considerato il cinema più importante e bello del mondo.
Los Angeles in due giorni: Hollywood Walk of Fame

Parchi tematici:

Per i più piccoli, ma anche per i più grandi appassionati dei film della Disney, non può mancare la visita a Disneyland, che si trova ad Anaheim, una città che dista circa mezz’ora da Los Angeles. Questo è stato il primo parco Disney ad essere realizzato, e il visitatore ha come l’impressione di ritornare indietro nel tempo, trascinato dalla sua atmosfera vibrante e speciale. Una vera emozione!

Los Angeles in due giorni: Disneyland Anaheim

Spiagge:

Chi invece spera di poter incontrare dal vivo qualche personaggio famoso del mondo hollywoodiano, può visitare le spiagge più amate dai VIP, ovvero: Beverly Hills e Bel Air; molto belle anche quelle di Santa Monica, con il suo Santa Monica Pier, conosciuto come il molo più famoso della costa, e Venice Beach.

Los Angeles in due giorni: Venice Beach

La Route 66:

Chi viaggia su questa strada sa di non trovarsi su una strada qualsiasi, ma su un percorso lungo circa 4000 km (2448 miglia), che si estende fra Chicago e Santa Monica, e regala la possibilità di partire per una fantastica avventura attraverso ben otto stati: Illinois, Missouri, Kansas, Oklahoma, Texas, New Mexico, Arizona e California. Un viaggio itinerante della durata tra i 15 e i 20 giorni ricco di emozioni, di cui la Città degli Angeli sarà senz’altro la ciliegina sulla torta!

Los Angeles in due giorni: Route 66

Se volete scoprire l’itinerario perfetto per un Fly&Drive nell’ovest americano, guidati dalla spettacolare Route 66, contattateci! Vi invieremo una proposta su misura per un viaggio semplicemente… INDIMENTICABILE!

MERCATINI NATALIZI 2021: LIEGI, COLMAR E PRAGA

I mercatini natalizi: per vivere a pieno l’atmosfera delle feste

Il Natale è ormai alle porte e la tradizione dei mercatini di Natale è uno di quegli appuntamenti che richiama grandi e piccini. Ne abbiamo selezionati alcuni tra i più suggestivi e particolari che vale la pena di vedere almeno una volta e sono i mercatini di Liegi, Colmar e Praga.

I mercatini natalizi: prodotti dell'artigianato locale

I mercatini natalizi: Mercatino natalizio di Liegi

A Liegi, nel sud della Vallonia, in Belgio, si svolge uno dei mercatini di Natale tra i più antichi dello stato, denominato “Village de Noël“, allestito nella piazza del mercato principale “Place du Marché“. Assolutamente da non perdere per la quantità dei piccoli chalet in legno, quasi duecento, che si allestiscono nel periodo natalizio, con una varietà di articoli, dagli accessori per la casa, all’abbigliamento, fino ad arrivare all’oggettistica locale, che sicuramente ti offriranno idee regalo speciali per il Natale. Se ti appassiona la gastronomia locale, non mancare di assaggiare la famosa gaufre, un dolce belga preparato in svariate versioni. Inoltre, vista la stagione fredda, nella piazza si trovano sempre cioccolata calda e vino caldo, “vin chaude“, da assaporare mentre si viene avvolti da profumi di cannella ed arancio essiccato.
Liegi è stata insignita del titolo “Capitale Europea del Natale” ed i liegesi ne sono molto orgogliosi: numerosi sono gli eventi organizzati nella piazza della Cattedrale, dove, oltre le piste di pattinaggio, hanno organizzato il Festival degli Abeti di Natale, che illuminano le strade con decorazioni e luci di eccellenza.

I mercatini natalizi: il gaufre, dolce tipico belga

I mercatini natalizi: Mercatino natalizio di Colmar

Colmar è una graziosa città posizionata a nord-est della Francia. La cittadina dell’Alsazia è da ricordare anche per aver dato i natali allo scultore F. A. Bartholdi, che progettò la Statua della Libertà a New York. Affascinanti, invece, le costruzioni delle casette che la compongono, tutte pensate con un’architettura a graticcio, un insieme di travi posizionate in verticale, orizzontale ed oblique, che formano quella tipica intelaiatura che ricorda quella delle dimore fiabesche. Quella di essere in un mondo di fiabe è una sensazione che a Colmar si prova, specialmente, dall’inizio dell’Avvento, quando le stradine e tutte le case si accendono di luci e colori. I mercatini natalizi si estendono dalla piazza principale, “Place des Dominicains“, fino ad arrivare in un quartiere in puro stile francese, ma che ricorda tantissimo una Venezia in miniatura, denominato per questo “la Petite Venise“. Come ogni mercatino di Natale che si rispetti, anche a Colmar non mancano bancarelle gastronomiche e di oggettistica locale a completamento dell’atmosfera natalizia, e l’immancabile trenino che attraversa le vie della cittadina, per la gioia di grandi e piccini.

I mercatini natalizi: Colmar illuminata a festa

I mercatini natalizi: Mercatino natalizio di Praga

Praga tra tutte è la città con più mercatini natalizi, sparsi in giro per le piazze: ogni anno arrivano ad allestire fino a sei mercatini in città, chiamati “vanocni trhy“. Il più famoso è quello posizionato nella Piazza della Città Vecchia e prosegue nella piazza sottostante, di dimensioni più ampie, la Piazza di San Venceslao, che viene anche soprannominata la piccola Champs-Elysées, per la somiglianza con la strada parigina omonima. Praga è una di quelle cittadine che va ricordata per aver dato i natali al grande F. Kafka, ed è strutturata con palazzine in stile gotico e barocco visibili nella Piazza della Città Vecchia, dove svetta il bellissimo orologio astronomico. Proprio qui, alla base della statua di Jan Hus, vengono posizionate a forma di stella ben 150 piccole baite che illuminano il grande albero di Natale riccamente decorato e pieno di luci. Nella Piazza di San Venceslao, in cui è ubicato il Museo Nazionale, potrai acquistare articoli locali come i preziosi cristalli di Boemia e i giocattoli natalizi, e potrai assaggiare il famoso panpepato al miele, accompagnato da un caldo idromele.

I mercatini natalizi: la Piazza della Città Vecchia

Se ti è piaciuto questo articolo, vai a scoprire altre splendide città europee con i nostri consigli di itinerario: Londra in 4 giorni e Copenaghen in 3 giorni,

LE MIGLIORI IDEE DI VIAGGIO PER SORPRENDERE IL TUO LUI O LA TUA LEI A SAN VALENTINO

San Valentino è la festa dell’amore e degli innamorati per antonomasia. Che tu sia romantico o meno non puoi non farti prendere dalle febbre del Valentine’s Date e scatenare la tua voglia di romanticismo. Romantici sì, ma mai banali, ecco dunque che impazza la voglia di sorprendere il tuo Lui o la tua Lei, con un gesto d’amore inaspettato e tremendamente dolce, ancora meglio se poco convenzionale.

Quali possono essere dunque i migliori regali, materiali e non, da fare al tuo partner per fargli o farle capire quanto sia speciale? Ma ovviamente un viaggio o un momento per due!

Che sia una weekend last second, un viaggio oltre oceano o semplicemente una coccola romantica alla spa, ritagliarsi del tempo insieme sarà il regalo più bello. Scopriamo insieme quindi quali sono i regali viaggio per San Valentino.

  1. Un momento di coccola alla spa: Cosa può esserci di meglio che un bel momento di coccole e relax in un centro benessere?! Un percorso alla spa, 2 notti in un albergo da sogno, tanto relax e amore. Staccare la spina per un paio di notti, lontani dal traffico cittadino e dallo stress quotidiano, concedendosi un momento di coppia piacevole tra sauna e massaggi e gustose cene. La soluzione ideale per chi non vuole allontanarsi dalla città ma vuole sorprendere chi ama.
  2. Weekend fuori porta in una capitale europea: Se l’idea è invece quella di staccare completamente la spina per qualche giorno, la soluzione è una fuga romantica per il weekend. Perché non scegliere quindi una speciale capitale europea, che sia la ridente Barcellona, la romantica Parigi o la cosmopolita Londra, un viaggio è sempre un regalo gradito. Un piccolo break organizzato, che vi farà ritrovare energia e amore. Lo renderai o la renderai così estremamente felice.
  3. Viaggio di Nozze: Si sa che il giorno degli innamorati è anche l’occasione perfetta per fare la fatidica proposta di matrimonio! Il modo per stupirla davvero? Cena a lume di candela, un bellissimo anello, e mappa geografica dove poter scegliere insieme già la meta per il vostro viaggio di nozze! Che sia un’avventura on the road negli Stati Uniti, una vacanza paradisiaca alle Maldive o culturale in Giappone, la lascerai senza parole!

Ecco quindi una lista di spunti per festeggiare San Valentino in modo originale e romantico per sorprendere la persona che ami con amore e con un viaggio!